Indicazioni per la didattica a distanza (Circ. n. 124)

da | Mar 5, 2020 | News, slides | 0 commenti

Alla cortese attenzione dei genitori degli studenti dei docenti

Le condizioni di emergenza per il rischio contagio ci obbligano alla “chiusura” della scuola, ma non alla sospensione di un servizio che è essenziale e importante per i nostri studenti e per la società. Siamo in un momento di incertezza che ci auguriamo si risolva nel più breve tempo possibile. Diventa importante affrontare la situazione con la massima serenità e con l’attivazione di tutti gli strumenti possibili per non “perderci” e non “fermare” per troppo tempo il nostro servizio.

L’uso delle tecnologie diventa a questo punto indispensabile per mantenere i contatti, per informare, per non interrompere la continuità didattica e per mantenere le routine. Nell’emergenza si possono trovare nuove soluzioni e affinare capacità di gestione di una didattica a distanza che potrà risultare utile anche in tempi di ordinaria normalità. La didattica in rete favorisce anche l’individualizzazione e la personalizzazione con un’attenzione particolare all’inclusione.

Quindi in questo periodo è importante rimanere “connessi” con l’Istituto, non perdendo il collegamento con e tra i docenti, la scuola, gli studenti e le famiglie. Per questo la scuola utilizza e raccomanda a tutti di usare: -mail individuali e massive tramite account istituzionali e non;

–  sito web della scuola (www.iccoriano.edu.it) che contiene spazi dedicati alle attività proposte;

– canali whatsapp per l’invio di immagini, file, messaggistica vocale, screenshot;

–  registro elettronico.

I docenti hanno il compito di non far perdere la continuità nei percorsi di apprendimento, attraverso proposte didattiche che vanno dal recupero e consolidamento delle abilità già apprese alla vera e propria prosecuzione del programma attraverso il metodo della FLIPPED CLASSROOM (consiste nel fornire tutorial, materiali che favoriscano l’avvicinamento dello studente ad un nuovo contenuto); i docenti possono fornire link a video o risorse digitali, presentazioni o tutorial che gli studenti possono visionare in autonomia.

I docenti possono altresì valutare il lavoro dei ragazzi, assegnando una valutazione con un peso inferiore rispetto alla valutazione della classica verifica svolta in classe. I docenti possono “sperimentare” anche l’attivazione di applicazioni (chiedendo il consenso alle famiglie, tramite i rappresentanti di classe, attraverso una mail) dedicate alla didattica a distanza.

Gli studenti hanno l’opportunità di accedere ai materiali messi a disposizione dai docenti, condividere in gruppo, realizzare prodotti digitali, utilizzare presentazioni, video, testi di vario genere accompagnati da immagini e sottoporli alla valutazione dell’insegnante. I ragazzi hanno altresì l’opportunità di mostrare ai docenti le loro abilità attraverso canali differenti rispetto a quelli utilizzati nelle classiche giornate a scuola.

Agli studenti viene chiesto di controllare il registro elettronico e il sito della scuola che è sempre aggiornato dai docenti e svolgere le attività così come da loro indicato. Le famiglie devono poter seguire i propri figli ed i loro progressi, condividendo il percorso didattico anche se non in presenza e non perdendo il contatto con la scuola. Ai genitori si chiede altresì di visionare il sito, anche per le ultime notizie in tema di sospensione delle attività e per rimanere aggiornati in tempo reale sulla situazione della scuola. 

Il modo più semplice per non interrompere la continuità del percorso formativo è mantenere la cadenza dell’impegno normalmente previsto.

Essere “presenti”, anche a distanza è il miglior modo per non perdersi e per far passare serenamente queste giornate di interruzione della normalità.

Buon lavoro!

                                                                                          Il Dirigente Scolastico Dott.ssa Fabiola Mazzei

DIDATTICA e formazione a distanza – USR Emilia Romagna